EMERGENZA CORONAVIRUS: VADEMECUM per trascorre a casa il tempo con i bambini con Bisogni Speciali

images

I BISOGNI DEI BAMBINI SPECIALI: tanti spunti per i genitori per trascorrere il tempo a casa.

„Ventiquattro ore in casa. Una situazione complicata soprattutto per le famiglie con bambini con Bisogni Speciali. Serenella Grittani, responsabile del programma Autismo dell’Ausl Romagna, ha elaborato col suo staff un Vademecum per i genitori“                                                                                                             

ROUTINE… “Preparare al mattino insieme al figlioletto un’ agenda/cartellone della giornata con i vari momenti (colazione, compiti, tablet, giochi liberi, giochi creativi, pranzo, cartoni animati, giochi insieme): in questo modo il vostro bambino avrà più chiaro il passare del tempo e cosa lo aspetta”.

TECNOLOGIA…“Tablet e cellulari sono spesso molto graditi ai bambini e possono essere utili per dare ai genitori un po’ di sollievo. Non sono da togliere, ma suggeriamo di regolarne e controllarne l’uso, in modo che i bambini non siano totalmente assorbiti da questi supporti tecnologici (meglio più volte al giorno per meno tempo che una sola volta ma molto a lungo).    Può essere utile inserire il momento tablet/cellulare nell’ agenda/cartellone giornaliera, definendo una quantità di tempo in cui il bambino potrà stare al dispositivo ed utilizzare un timer per segnarne l’interruzione. Per facilitare l’interruzione (che generalmente è poco gradita ai bambini) occorre prevedere subito dopo un’attività molto motivante e gradita (merenda, gioco motorio con un genitore o un laboratorio sensoriale)”.

COMPITI/SCUOLA …“Il momento dei compiti è utile per mantenere una routine e un’abitudine al “lavoro didattico”, ma non deve diventare il momento critico della giornata per il bimbo e genitori . Va scelto il momento in cui si sa che il bambino è più concentrato, mettendo sull’ agenda/cartellone l’attività  dei compiti e alternando materie più facili a materie meno motivanti. Al termine dei compiti il bambino va premiato con qualcosa di molto gradito.

Se il piccolo frequenta la scuola di infanzia e non ci sono compiti, è possibile inserire nella giornata un momento di attività grafica: schede con pregrafismi, tratteggi, disegni da colorare, ma anche laboratori di pittura con spugne, pennelli e colori a dita.

In entrambi i casi mamma o babbo devono esser vicini al piccolo. Se fanno molta fatica o resistenza cominciate voi e lasciateli completare in modo che si sentano più sicuri. Se il compito è troppo lunga o difficile, va semplificata e divisa in più momenti“.                                                                      

GIOCO E ATTIVITA’ MOTORIA…è importante alternare attività più strutturate con attività più motorie, in modo da non stancare troppo il vostro bambino e mantenere più alta la concentrazione e la motivazione.

Nell’agenda/cartellone vanno inseriti momenti di gioco a tavolino e momenti di gioco motorio (o gioco a tappeto per i più piccoli).

Vanno alternati giochi più strutturati che richiedono tempi più lunghi e più concentrazione (come: tombole, giochi dell’oca, memory, giochi con le carte, puzzle), a  semplici attività creative con materiale di riciclo che trovate in casa ( come: costruire una casa da una scatola di cartone, dipingere i bicchieri, colorare i sassi, collane con la pasta, piste con in rotoli dello Scottex, creare forme con pasta sale, preparare un bigliettino sorpresa per il papà/mamma, creare quadri con le tempere).

Tanti esempi/video si possono trovare sul web. 

Se si dispone di un cortile indipendente è possibile prevedere semplici percorsi, giochi con la palla, birilli, racchette, canestri, freccette, bandiera, 1 2 3 stella o strega comanda colore”.                                                                  

AIUTO IN CASA…“Bisogna approfittarne per fare semplici attività domestiche con i bambini. Ci possono essere attività più semplici e attività più elaborate, sia in cucina che come ‘aiutante della mamma’.

Alcune idee in cucina di facile esecuzione sono: i pop corn, toast, panino con la marmellata o la Nutella, macedonia di frutta, spiedino di frutta. Altre ricette più lunghe possono essere cucinare la pizza, una torta, i biscotti, il pane.

Si può coinvolgerli tranquillamente nelle faccende di casa, come farsi aiutare a sistemare il cassetto dei vestiti, farsi aiutare nello stendere i panni, nel sistemare le stoviglie o riorganizzare i giochi della cameretta”

Conclude Serenella Grittani:

“Sappiamo che è difficile mettere in pratica tutto questo e per lungo tempo e sappiamo anche che non tutto funzionerà e che non tutto è adatto a tutti i bambini, ci sono e ci saranno momenti critici, non abbattetevi, provate a prendere spunto da queste indicazioni, siamo sicuri che troverete il modo migliore per trascorrere piacevolmente e nei miglior dei modi questo tempo che, seppure carico di fatica e di preoccupazione, può rivelarsi prezioso“.

Tratto e adattato dall’intero articolo:

https://www.ravennatoday.it/cronaca/i-bisogni-dei-bambini-speciali-tanti-spunti-per-i-genitori-per-trascorrere-il-tempo-a-casa.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...