ADHD E DISTURBO BIPOLARE: quali differenze

ADHD-bipolar_balance_13723.pngDisturbo bipolare e disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) sono due condizioni di salute distinte.

Il disturbo bipolare influenza l’umore, mentre l’ADHD influenza il comportamento.

Condividono alcuni sintomi simili ma hanno diverse differenze chiave.

L’ ADHD è più comune del Disturbo Bipolare. Poiché le due condizioni possono coesistere, può verificarsi una diagnosi incompleta.

In questo articolo confrontiamo il disturbo bipolare e l’ADHD.

Bipolare vs. ADHD

Il disturbo bipolare è una condizione di salute mentale a lungo termine che causa cambiamenti insoliti degli stati d’animo (molto alti e molto bassi).

I sintomi bipolari si verificano in episodi piuttosto che in decorso.

Al contrario, l’ADHD è una condizione i cui sintomi hanno un decorso/evoluzione piuttosto che singoli episodi.

Il disturbo bipolare e l’ADHD possono condividere però alcuni sintomi simili, specialmente in relazione agli episodi maniacali.

Se una persona ha disturbo bipolare, gli episodi maniacali possono farli sentire felici, fiduciosi e avere un’energia eccessiva.

Gli episodi maniacali non sono un sintomo di ADHD, ma una persona con ADHD può sperimentare alcuni dei sintomi di un episodio ipomaniacale.

Sebbene possano esserci alcune somiglianze tra i sintomi, le cause alla base del disturbo bipolare e dell’ADHD sono diverse.

I sintomi degli episodi maniacali si verificano a causa di uno stato d’animo, mentre i sintomi dell’ADHD tendono ad essere più quotidiani.

A volte, la gente pensa che l’ADHD sia sinonimo solo di comportamenti “iperattivi” o “impulsivi“, e mentre questo può essere il caso per alcune persone, questo non vale per tutti coloro che hanno l’ ADHD

Alcuni bambini e adulti con ADHD presentano infatti solo sintomi prevalenti di disattenzione (ADD). Questi sintomi includono:

  • disattenzione ai dettagli
  • problemi di messa a fuoco
  • sognare ad occhi aperti
  • non ascoltare quando le persone parlano con loro
  • evitare lo sforzo mentale
  • perdere spesso gli oggetti
  • dimenticare di completare le attività

I sintomi dell’ADHD disattento non sono tipici del disturbo bipolare.

Quando una persona con un disturbo bipolare sperimenta un episodio depressivo, potrebbe  sentirsi senza speranza e tende a ritirarsi socialmente.

Gli episodi depressivi non sono un sintomo di ADHD, ma alcune persone con ADHD possono anche sperimentare la stati depressivi.

Bipolare e ADHD nei bambini

I medici possono diagnosticare l’ADHD durante l’infanzia, mentre il disturbo bipolare si verifica raramente nei bambini.

L’ADHD è più comune nei bambini rispetto agli adulti. Il National Institute of Mental Health stima che: circa l’ 8,4 % dei bambini e il 2,5%  degli adulti hanno l’ADHD.

Il disturbo bipolare di solito inizia quando una persona è in tarda adolescenza o verso i 20 anni e raramente colpisce durante l’infanzia i bambini. Quando questo accade è chiamato Disturbo Bipolare ad esordio precoce.

Ci sono modi per distinguere le condizioni, ad esempio:

  • i sintomi bipolari tendono ad essere molto più gravi di quelli dell’ADHD
  • il comportamento dell’ADHD è quotidiano, mentre i sintomi bipolari si verificano durante episodi distinti

Il disturbo bipolare è una malattia mentale in cui una persona sperimenta cambiamenti nel proprio stato d’animo, energia, livelli di attività e schemi di pensiero.

Durante gli episodi maniacali del disturbo bipolare le persone sperimentano in alternanza:

  • intensa tristezza, senso di colpa e inutilità
  • non riescono a dormire abbastanza
  • si sentono senza energia
  • mangiano più o meno del solito
  • perdono interesse anche nelle attività che di solito piacciono
  • pensieri autolesionismo o suicidio
    • eccitazione incontrollabile
    • euforia
    • autostima irrealistica e altissima, sentendosi troppo sicuro di sé
    • mancanza di inibizioni sociali
    • tendenza ad attività spericolate

Le persone possono sperimentare sintomi psicotici durante un episodio di mania. Questi possono includere:

  • allucinazioni, o vedere o sentire cose che non ci sono
  • delusioni grandiose, o credendo di essere invincibili, molto potenti o famosi

Il National Institutes of Mental Health (NIMH) afferma che gli episodi maniacali nel disturbo bipolare durano almeno 7 giorni . Tra un episodio e l’altro, l’individuo può sentirsi normale o avere sintomi lievi e persistenti.

Se il genitore di un figlio con ADHD nota segni di disturbo bipolare, dovrebbe parlare con lo specialista il più presto possibile, per poter ricevere una diagnosi differenziata corretta e ottenere il giusto trattamento è il modo migliore per gestire l’ADHD, il disturbo bipolare o entrambe le condizioni.

Se un adulto o un bambino ha già ricevuto una diagnosi di una delle due condizioni, ciò non significa che non abbia anche l’altra.

Una persona può avere sia il disturbo bipolare che l’ADHD.

È sempre importante evidenziare e condividere con lo specialista eventuali cambiamenti dei sintomi, per garantire di avere diagnosi e il trattamento terapeutico adeguato.

Tratto, adattato e tradotto liberamente da:

https://www.medicalnewstoday.com/articles/324366.php

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...