ADHD INATTENTIVO (ADD): sintomi diagnosi e trattamenti

ADHD 3 SINTOMI

Esiste un malinteso comune che ADD e ADHD siano diversi, ma non è proprio vero !

La convinzione di molti genitori è che ADD e ADHD siano condizioni distinte. Nel mondo della psicologia e della psichiatria invece è molto chiaro che ADD e ADHD sono tecnicamente gli stessi.

L’ADHD disattento (ADD) non è un tipo di ADHD. È solo un modo più specifico di descrivere i sintomi di una persona.

Non esiste un singolo test diagnostico per l’ADHD. Sfortunatamente, non possiamo portare i nostri bambini a fare un esame del sangue o un tampone per diagnosticarla!

Quindi, come viene diagnosticata l’ADHD? La diagnosi include:

Storia dettagliata dei genitori
Osservazioni di genitori ed educatori
Interviste
Esami fisici (per escludere altre condizioni mediche che potrebbero causare sintomi e comportamenti)
Test comportamentali e valutazione
Valutazione dei test psico-educativi (per escludere le difficoltà di apprendimento)

L’ADHD è una grave condizione neurobiologica e la diagnosi clinica deve essere fatta da un medico esperto che preferibilmente  lavori in squadra con altri specialisti altrettanto esperti.

Una diagnosi corretta può essere un sollievo significativo per i genitori. Per quanto non si voglia sentire che il proprio figlio abbia una condizione medica, con una diagnosi si può cominciare a pensare cosa poter fare e ad esplorare le opzioni di trattamento previste dalle specifiche Linee Guida.

Ogni bambino è diverso e il supporto da mettere in atto diventa personale, per ciò che ha più bisogno quel bambino con ADHD…che potrebbe anche cambiare nel tempo!

L’attuale  letteratura scientifica e i manuali diagnostici  identificano tre tipi di ADHD:

  • ADHD: prevalentemente disattento (ADD). I sintomi includono difficoltà a prestare attenzione, mancanza di follow-through, problemi con l’organizzazione, facilmente distratti, smemorati, riluttanti ad iniziare e finire compiti che richiedono attenzione sostenuta (come i compiti a casa).
  • ADHD: prevalentemente iperattivo. I sintomi includono irrequietezza, un motore sempre rivolto a “Turbo”, chiacchiericcio incessante, irrequietezza, difficoltà ad attendere il proprio turno, interruzione di altri, difficoltà a stare fermo e comportamento impulsivo.
  • ADHD: combinato. Questa è una combinazione di entrambi i tipi disattento e iperattivo.

La combinazione del trattamento previsto è lo stesso per tutte e 3 le tipologie.

I medici, con i genitori, saranno nella posizione migliore per giudicare ciò che è meglio per il bambino man mano che cresce. Gli interventi specifici che funzionano meglio per il bambino variano quindi  a seconda di ciò che sta accadendo nella sua vita e non vanno precluse le diverse opportunità. 

Quello che sappiamo è che in generale migliorano con un approccio multimodale, una gamma di supporti che includono:

    •  Terapia occupazionale
    • • Logopedia
    • • Terapia cognitiva comportamentale
    • • Coaching
    • • Tutoring
    • • Gruppi di abilità sociali
    • • Farmaci
    • . Teacher  training – Formazione degli insegnanti
    • • Parent training – Formazione dei genitori

La formazione dei genitori e degli insegnanti in particolare sono un intervento molto efficace per la  gestione delle Funzioni Esecutive del bambino, per aiutarlo a sviluppare e utilizzare gli strumenti necessari per gestire le sue difficoltà.

https://impactadd.com/manage-emotions-and-impulses/can-we-help-your-add-kid/

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...