ADHD & PROCRASTINAZIONE

untitled

I ricercatori hanno evidenziato nei loro studi  che per le prestazione accademiche le persone con ADHD mostrano alti livelli di procrastinazione.

In particolari due sintomi associati con l’ADHD sembrano fondamentali per questa relazione: disattenzione e il ritmo cognitivo lento tempo.

  • La disattenzione è caratterizzata da mancanza di persistenza di concentrazione, distraibilità e disorganizzazione.
  • Il ritmo cognitivo lento è caratterizzato dal comportamento letargico e dal basso recupero di memoria.

Le persone con questi sintomi spesso hanno difficoltà con la risoluzione dei problemi, l’organizzazione e la motivazione, e possono non avere problemi con iperattività o impulsività. (in particolare il sottotipo prevalentemente disattento ADD)

Sulla base di questi risultati, i ricercatori suggeriscono che è importante colpire strategicamente questi due sintomi, al fine di migliorare le prestazioni scolastiche e diminuire la procrastinazione.

Deficit delle Funzioni Esecutive e procrastinazione

La ricerca ha scoperto che l’auto-motivazione e l’auto-gestione degli aspetti temporali della Funzione Esecutiva (EF) sono associati ad un aumento dei livelli di procrastinazione nei soggetti con ADHD.

Andando avanti queste relazioni potranno essere sempre più la base per un nuovo sistema di approccio, poiché gettano luce sugli aspetti specifici della Funzione Esecutiva-EF (cioè auto-motivazione e autogestione al tempo) che sono correlati al deterioramento accademico e alla procrastinazione degli individui con ADHD.

La procrastinazione è sempre più riconosciuta come un fallimento nell’autoregolamentazione, una ridotta capacità di resistere alle tentazioni sociali, alle attività piacevoli e alle ricompense immediate. . . Questi individui non riescono a fare un uso efficiente dei segnali interni ed esterni per determinare quando iniziare, mantenere e terminare le azioni dirette agli obiettivi “.

Le caratteristiche associate alla procrastinazione sono numerose:
• Motivazione ridotta
• Disorganizzazione
• Scarso impulso e controllo emotivo
• Pessima pianificazione e definizione degli obiettivi
• Uso ridotto delle abilità metacognitive
• Eccessiva distraibilità o Iperfocus
• Scarsa perseveranza sul compito
• Carenze nella gestione del tempo e delle attività

La Funzione Esecutiva favorisce numerosi processi di autoregolamentazione come:

  • l’uso del problem solving,
  • modifica del comportamento in risposta a nuove informazioni
  • pianificazione e generazione di strategie per azioni complesse.

Procrastinazione tra individui con e senza ADHD

I ricercatori hanno calcolato un punteggio di intensità / gravità di procrastinazione per identificare gli individui con problemi di procrastinazione “grave” o “cronica“.

Usando questo punteggio hanno evidenziato che:

  • il 35% degli individui senza ADHD erano considerati “procrastinatori cronici“.
  • il 75% degli individui con ADHD erano considerati “procrastinatori cronici“.

Quindi la procrastinazione risulta essere  un problema molto più diffuso tra gli individui con ADHD.

Fino ad ora non era ben chiaro che alcuni sintomi di ADHD e il deficit delle Funzioni Esecutive fossero correlati alla procrastinazione tra individui con ADHD.

Queste nuove ricerche potrebbero fornire lo stimolo per lo sviluppo di futuri studi per proporre strategie scolastiche più mirate, nonché l’identificazione di fattori ambientali positivi e negativi che potrebbero ridurre i problemi di procrastinazione.

Migliorare il rendimento scolastico tra gli individui con ADHD sarà importante, in quanto può portare ad un aumento del successo, della fiducia, della motivazione e del benessere.

La ricerca suggerisce che alcune strategie aiutano efficacemente a migliorare le prestazioni accademiche delle persone con ADHD.

La formazione strategica prevede:

  • l’insegnamento e il trasferimento di una competenza specifica ai singoli, in modo che possano implementarli in una situazione accademica per migliorare le loro prestazioni.
  • la formazione strategica, attraverso l’auto-rinforzo,  risolleva maggiormente i genitori e gli insegnanti, dando maggiori responsabilità allo studente (Evans, Pelham, & Grudberd, 1995). Ad esempio, viene insegnata alle persone con ADHD una competenza specifica per la gestione del tempo da implementare in situazioni accademiche.
  • il successo complessivo di queste strategie richiede a un individuo con ADHD di possedere la fiducia necessaria per attuare strategie efficaci, resistere alle distrazioni, completare il lavoro scolastico e partecipare all’apprendimento di classe.

Pertanto, le strategie per migliorare le Funzioni Esecutive dovrebbero essere fornite in combinazione con i tentativi di costruire la fiducia degli studenti nella loro capacità di raggiungere il successo accademico (Rabin, Fogel e Nutter-Upham.)

In relazione alle componenti Pianificazione / Organizzazione, le possibili strategie per diminuire la procrastinazione includono di iniziare con un ridotto elenco, come :

impostare sotto-obiettivi  e ragionevoli aspettative, sulla quantità di sforzo richiesto per completare una determinata attività
utilizzare i contratti /premi per il completamento periodico del lavoro
lavorare verso la padronanza dei sotto-obiettivi, prima di passare ad altri obiettivi

Concentrarsi sul non  “cedere per sentirsi bene”, sviluppando innanzitutto la consapevolezza di questo processo e dei suoi effetti sovversivi sul successo. Ciò aiuterà a fare scelte diverse. Solitamente infatti tendiamo a procrastinare per il guadagno a breve termine dell’elusione delle attività: sentirsi bene adesso, pagando il prezzo dopo.
Controllare gli impulsi immediati, attraverso l’istituzione di routine quotidiane fisse (tempi specifici per attività di apprendimento e di svago) e una gestione del tempo più efficace. In altre parole, dobbiamo fare il duro lavoro di stabilire nuove abitudini.
Bloccare l’accesso alle tentazioni a breve termine (“prevenire ciò che tenta” – rimuovere le distrazioni dall’area di studio, chiudere i social media, ecc.)
Concentrarsi sul valore della motivazione del conseguimento, fissando obiettivi più difficili e imparando a goderti le prestazioni fine a se stessa. A volte rimandiamo compiti perché siamo annoiati, non abbastanza sfidati.
Utilizzare il monitoraggio tra pari, con responsabilità e conseguenze per non rispettare le scadenze

Il problema con le liste delle strategie è che si è tentati di provarle e usarle tutte insieme. E’ troppo rischioso concentrarsi su molte strategie contemporaneamente. La chiave per un coaching efficace è identificare UNA strategia o “chiave di volta” che potrebbe essere la prima da provare.

Un’analogia con lo sport è che potremmo avere 6 cose che potrebbero essere migliorate nelle nostre prestazioni,  ma provare a cambiare tutto questo in un colpo porta generalmente a pochi progressi.
Lo stesso vale per il cambiamento in altre aree della nostra vita.

Mentre si stila un  elenco è importante cominciare a pensare all’UNICA cosa che sarà importante fare diversamente. Questo richiederà un processo cosciente e impegnativo per un po’ di tempo, fino a quando si stabilizzerà una nuova abitudine/strategia…per poi passare a un’altra strategia/abitudine.

Il cambiamento arriva lentamente, ma il cambiamento avverrà se ci impegna a seguire il processo richiesto.

Tutti noi disponiamo di competenze esecutive che possiamo sfruttare a nostro vantaggio. Ciò che è richiesto è l’impegno quotidiano e un po ‘di “equità del sudore“.

Questo fa parte della condizione umana.

Tratto, adattato e tradotto liberamente da:

https://www.psychologytoday.com/us/blog/dont-delay/201809/adhd-and-procrastination

e da:

https://www.psychologytoday.com/us/blog/dont-delay/201302/strategies-strengthen-executive-function

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...