ADHD & DISTURBO DA DISREGOLAZIONE DELL’UMORE DIROMPENTE

8372620014_789e476f64_o.jpg

Che cos’è il Disturbo da disregolazione dell’umore dirompente? 

Un bambino costantemente irritabile e lunatico che esterna intense rabbie senza apparenti motivi che le abbiano provocate, potrebbe avere il Disruptive Mood Disorder Disregulation. (DMDD)

Ma come è correlato questo disturbo all’ADHD e come distinguere i suoi sintomi dal Disturbo Bipolare e dal Disturbo Oppositivo Provocatorio?

Il Disturbo da disregolazione dell’umore dirompente:

  • il Disruptive Mood Disorder Disregulation. (DMDD) è una condizione in cui i bambini sono persistentemente irritabili, arrabbiati o infastiditi. Questi stati d’animo irritabili sono punteggiati da intensi e prolungati reazioni/capricci che sono completamente sproporzionati rispetto alla situazione.
  • il DMDD è una diagnosi abbastanza nuova. È apparsa per la prima volta nel Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali DSM-5, nel 2013.
  • La nuova classificazione è nata dalla preoccupazione che alcuni bambini venissero diagnosticati e trattati per un Disturbo Bipolare anche se non soddisfacevano i criteri completi.

È normale che i bambini siano lunatici, ma i bambini con il DMDD trascorrono la maggior parte delle loro giornate in uno stato irritabile persistente. Questa irritabilità cronica è inframmezzata da crisi di rabbia che appaiono anche senza alcuna provocazione. I bambini con DMDD possono diventare fisicamente aggressivi. Possono lanciare oggetti o scagliarsi fisicamente contro i loro genitori, amici o fratelli.

Il loro comportamento fa sentire le famiglie ogni giorno come se stessero camminando su gusci d’ uova, non sapendo mai quando il loro bambino esploderà.

Con il DMDD, i sintomi vanno molto oltre la normale irritabilità e gli scoppi d’ira tipici dell’infanzia.

Sono così frequenti e così gravi da interferire pesantemente nella vita del bambino e della sua famiglia.

il DMDD e il Disturbo Bipolare:

Il DMDD esiste come diagnosi unica solo da pochi anni.

È stato aggiunto al Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-5) nel 2013, nel tentativo di classificare in modo più accurato i bambini che in passato sarebbero stati diagnosticati con un Disturbo Bipolare infantile.

Tra il 1994 e il 2003, il numero di bambini con diagnosi di Disturbo Bipolare era numericamente aumentato di molto. I ricercatori hanno iniziato a studiare questi casi e hanno scoperto notevoli differenze in alcuni dei bambini con irritabilità cronica.

In molti dei bambini che avevano diagnosi di Disturbo Bipolare, hanno verificato che non avevano episodi alternati di irritabilità e di umore euforici, chiamati “mania”, che caratterizzano invece quella condizione. Era solo la loro irritabilità ad essere più costante.

La caratteristica chiave che distingue il DMDD dal Disturbo Bipolare è dunque la sola irritabilità persistente senza l’alternanza di tratti euforici“, afferma il dr. Steven Schlozman, MD (co-direttore del Massachusetts General Hospital Clay Center per Young Healthy Minds e assistente professore di Psichiatria presso la Harvard Medical School), “Sono bambini estremamente irritabili, con rabbie sproporzionate rispetto al genere di situazioni che normalmente rendono i bambini irritabili”.

Questo sottogruppo di bambini non aveva un genitore con Disturbo Bipolare che normalmente invece si verifica. Inoltre non hanno continuato a sviluppare i sintomi del Disturbo Bipolare in età adulta, come è tipico invece dei bambini con questa condizione. “Erano invece più propensi a sviluppare stati di depressione e ansia“, dice il dr William French, professore associato presso il Dipartimento di Psichiatria e Scienze comportamentali dell’Università di Washington.

Gli esperti hanno quindi creato la “nuova diagnosi” (definizione) per evitare di prescrivere antipsicotici, il trattamento standard del disturbo bipolare, ai quei bambini che non soddisfacevano pienamente i criteri del Disturbo Bipolare.

Sintomi del Disruptive Mood Disorder Disregulation  – DMDD

I bambini con DMDD vivono lunghi periodi di malumore e frequenti scoppi d’ira.

È una combinazione di uno stato d’umore persistentemente irritabile che dura per un tempo insolitamente lungo, più della metà delle ore di veglia del bambino, con scoppi d’ira eccessivi o frequenti“, spiega il dr. James Waxmonsky, capo divisione, del Child Psychiatry.

La rabbia espressa è molto intensa, costante e sproporzionata rispetto alle situazioni e all’età evolutiva del bambino. “Gli scoppi d’ira dovrebbero verificarsi, in media, tre o più volte alla settimana“, dice il dr. Waxmonsky “e con un’esasperazione eccessiva e prolungata. Il bambino non deve essere anche fisicamente aggressivo per soddisfare la definizione diagnostica, ma deve mostrare un’intensità verbale che colpisce e ferisce comunque quotidianamente i famigliari.

DMDD, DISTURBO OPPOSITIVO PROVOCATORIO (DOP) e ADHD

Hanno molto in comune le tre condizioni:

  • Circa il 90% dei bambini con DMDD soddisfa i criteri per l’ADHD
  • circa l’80% dei bambini con DMDD soddisfa i criteri per il DOP
  • DMDD, DOP e ADHD causano tutti un comportamento irritabile.
  • La differenza è nella frequenza e intensità
  • questi comportamenti sono meno frequenti e gravi nei bambini con DOP e ADHD.
  • Quasi tutti i bambini quelli che hanno sintomi di DMDD proseguono crescendo con il DOP

Cause del Disturbo da disregolazione dell’umore dirompente (Disruptive Mood Disorder Disregulation – DMDD)

I ricercatori hanno verificato che la condizione non sembra derivare da un evento traumatico. “In effetti, se tu avessi un figlio con un trauma fisico /emotivo, terresti normalmente in considerazione la reazione come un disturbo da stress post-traumatico“, dice il dr. Schlozman.

Diagnosticare il DMDD

Gli specialisti diagnosticano il DMDD considerando l’età del bambino, i sintomi e la durata di tali sintomi.

I bambini con DMDD sono in uno stato d’animo costantemente irritabile con attacchi di collera quotidiani e questi i sintomi devono apparire almeno in due su tre situazioni: a casa, a scuola o con i loro amici.
Parte della diagnosi implica escludere altre condizioni con gli stessi sintomi.

I bambini con una storia familiare forte di Disturbo Bipolare hanno più probabilità di ricevere la stessa diagnosi, mentre quelli con i sintomi legati più all’umore possono ricevere una diagnosi di Depressione o un Disturbo dell’umore.

Opzioni di trattamento per il DMDD

A causa della sovrapposizione con l’ ADHD e il DOP, molti degli stessi trattamenti che funzionano per queste condizioni sono anche utili per il DMDD.

Comorbidità con ADHD

  • Circa il 90% dei bambini con il DMDD soddisfa i criteri per l’ADHD;
  • circa il 20% di quelli con ADHD si qualifica anche per una diagnosi di DMDD

Sintomi più evidenti

  • Umore persistentemente irritabile (quasi ogni giorno)
  • Scatti intensi e spropositati di rabbia, tre o più volte alla settimana
  • Reazioni di forti urla e talvolta aggressività fisica
  • I sintomi sono in corso da oltre un anno

Professionisti a cui rivolgersi
• Iniziare con il pediatra per poi chiedere un parere di uno psichiatra o psicologo infantile

Trattamenti previsti
• Terapia comportamentale in combinazione con farmaci se necessario

Tratto, adattato e tradotto liberamente da:

https://www.additudemag.com/disruptive-mood-dysregulation-disorder-and-adhd/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...