ADHD & DSA…e il Disturbo della Funzione Esecutiva

slide23-n
Che cos’è il Disturbo della Funzione Esecutiva e in che modo riflette sull’ADHD?”

Un bambino o un adulto con disturbo da deficit di attenzione (ADHD) potrebbe essere iperattivo, disattento e / o impulsivo. Negli ultimi anni la spiegazione della disattenzione si è spostata però in particolare su un concetto più ampio chiamato: “Disturbo della Funzione Esecutiva” (EFD), che implica uno schema di difficoltà croniche nell’esecuzione delle attività quotidiane.

Cos’è la Funzione Esecutiva?

Bisogna pensare alla funzione esecutiva come ad un amministratore delegato di un’azienda che deve: analizzare, organizzare, decidere ed eseguire.

Durante la pubertà la parte frontale della corteccia cerebrale dovrebbe maturare e consentire alle persone di svolgere compiti di livello superiore come questi:

1.Analizzare un’attività
2. Pianificare come affrontare l’attività
3. Organizzare i passaggi necessari per svolgere l’attività
4. Sviluppare le linee temporali per completare l’attività
5. Regolare o spostare i passaggi, se necessario, per completare l’operazione
6. Completare l’attività in modo tempestivo

Ne consegue che qualcuno con problemi con il funzionamento esecutivo può avere problemi cronici con: l’analisi, la pianificazione, l’organizzazione, la programmazione e il completamento delle attività in scadenza.

Un bambino senza problemi con la funzione esecutiva dovrebbe comportarsi in questo modo:

  • un insegnante di scuola media assegna alla classe un libro da leggere e scrive la data di scadenza alla lavagna. Da quel momento lo studente deve essere in grado di determinare dove trovare il libro e il tempo che ci vorrà per finire di leggerlo. Se l’insegnante ha richiesto anche una relazione del libro, lo studente dovrà tenerlo presente mentre lo legge. Avrà infatti bisogno di tempo sufficiente per scrivere una brutta copia, ricevere aiuto da insegnanti o genitori (se necessario) e scrivere il compito finale entro la data di scadenza. Se lo studente ha buone capacità di funzione esecutiva tutto questo lavoro verrà svolto in tempo. Se ha problemi con l’EFD non lo farà.

Riconoscere i segni e i sintomi del disturbo della funzione esecutiva (EFD).

  • I bambini e gli adulti con EFD hanno molti problemi nell’organizzare i loro materiali, a pianificare gli orari, a tenere traccia dei loro oggetti personali. Non importa quanto duramente provino, non riescono.

Una storia di due bambini:

  1. uno con diagnosi di ADHD e EFD
  2. uno con diagnosi di DSA e EFD

1) Marcus fino alla 5 elementare ha avuto difficoltà a seguire le attività scolastiche e sociali . Ha avuto molti problemi a mantenere lo zaino organizzato e a ricordare i materiali da portare a casa e viceversa. I test psico-educativi hanno dimostrato che era normodotato, ma che aveva difficoltà con la velocità di elaborazione e la memoria di lavoro. Altri approfondimenti hanno aggiunto a questi risultati prove di difficoltà con la funzione esecutiva. Lo psicologo ha concluso che Marcus aveva l’ ADHD, sottotipo disattento e ha previsto per lui una serie di interventi terapeutici.

2) Ethan in prima media ha ricevuto la stessa diagnosi ma, nonostante gli interventi terapeutici i suoi sintomi non miglioravano. Una revisione più accurata dei risultati dei suoi test psico-educativi ha mostrato che aveva anche problemi nella lettura e a produrre compiti scritti. Ethan aveva, come Marcus, difficoltà con la funzione esecutiva ma i suoi sintomi hanno portato ad una diagnosi di Disturbo d’apprendimento (DSA).

Martha Bridge Denckla, esperta in disfunzioni della funzione esecutiva (EFD) , afferma che: ” l’ EFD può essere un riflesso dell’ADHD, ma potrebbe anche indicare la presenza di soli Disturbi d’apprendimento (DSA)”.

Quando un professionista valuta un bambino o un adulto e trova evidenza disfunzioni della funzione esecutiva , è essenziale che chiarisca se il disturbo si traduce in ADHD, in DSA o entrambi. Solo allora il bambino o l’adulto può ricevere il trattamento appropriato per il suo problema specifico. ( Diagnosi differenziata)

Nella scuola elementare un bambino impara a leggere, a scrivere e le basi dell’ortografia, della grammatica e della punteggiatura. Apprende concetti matematici di base: addizione, sottrazione, frazioni e decimali.

Nella scuola media e superiore, con capacità di funzioni esecutive adeguate, lo studente dovrebbe aumentare le sue capacità di organizzare ed elaborare le informazioni. Per es.:

  • Durante la lettura lo studente deve organizzare il contenuto prima che possa essere archiviato.
  • Durante la scrittura uno studente deve essere in grado di estrarre informazioni dalla memoria e organizzare queste informazioni prima che possa iniziare.

Ma uno studente con EFD potrebbe avere:

  • difficoltà ad organizzare le informazioni prima di memorizzarle in memoria
  • difficoltà nell’organizzare le informazioni che vengono recuperate dalla memoria
  • potrebbe leggere un capitolo ma non conservare ciò che ha letto.
  • potrebbe conoscere il materiale ma non essere in grado di scrivere una risposta o iniziare un lavoro perché non può organizzare i suoi pensieri.
  • potrebbe essere in grado di scrivere equazioni matematiche, ma fare molti errori incuranti lungo lo svolgimento.

Non tutti gli specialisti comprendono che il disturbo della funzione esecutiva può portare ad una diagnosi di ADHD, o di DSA o di entrambi, ma invece  fondamentale fare la diagnosi corretta, per il bene del bambino.

Sintomi di ADHD e EFD

Russell Barkley, che è stato in prima linea nell’esplorare la relazione tra ADHD ed EFD, afferma:

Non è che il bambino con ADHD non sappia cosa fare…

è che per una serie di motivi non lo fa. “

Se i sintomi dell’ADHD spesso possono migliorare con una terapia farmacologica, i sintomi di DSA non migliorano invece con i farmaci. Il modo migliore per gestire il DSA è attraverso un lavoro/tutoring individuale e l’uso di strategie specifiche per l’apprendimento.

E’ appurato ormai che le disfunzioni della Funzione Esecutiva influenzano l’apprendimento, ma rimane importante approfondire l’evoluzione dei diversi sintomi per porre corretta diagnosi.

Tratto, adattato e tradotto liberamente da:

https://www.additudemag.com/executive-function-disorder-adhd-explained/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...