ADHD E LISTE DI CONTROLLO

s-l300

Perché i bambini con ADHD tendono a non fare quello che gli viene richiesto ?

Pulisci la tua stanza….Fai i compiti…. Organizzati per andare a letto…

Per i bambini ADHD  questo è molto più facile a dirsi che a farsi!

I loro deficit nella funzione esecutiva (i processi mentali che riguardano l’organizzazione e l’autoregolamentazione) rendono difficile iniziare e capire come passare dalla fase A alla fase B.

Quando è il momento per tuo figlio/a di affrontare le faccende domestiche, i compiti e altro ancora (che possono essere facili o automatici per i bambini normotipici) è importante sapere come poterlo aiutare rispetto alla sua condizione neurobiologia.

Attivazione

Il Dr. Thomas Brown, uno dei principali ricercatori ADHD della Yale University, fa riferimento alle funzioni esecutive come “il sistema cognitivo di gestione del cervello“. Una delle funzioni che l’ADHD influenza è l’attivazione, che implica:

  • l’organizzazione di compiti e materiali
  • la priorità
  • la stima del tempo
  • la motivazione di iniziare le attività.

Per es., se un adulto con ADHD deve pulire la casa è molto più difficile proseguire nell’intento. La sua mente inizia a girare intorno ai tanti piccoli passi che dovrebbe compiere per raggiungere l’ obiettivo: spolverare, pulire, riordinare… e tutto diventa rapidamente travolgente. Il compito generico di “pulire la casa” è troppo  generico e percepito come troppo difficile.

Dovrà imparare a mettere in atto un sistema e una struttura per aiutarsi a superare il tuo deficit di funzioni esecutive, come:

  • scrivere (e man mano spuntare) un elenco delle stanze o delle aree che richiedono priorità di pulizia con un orario e data di inizio per motivare l’attivazione
  • oppure scrivere (e man mano spuntare) un elenco degli interventi da fare: passare aspirapolvere, pulire i banconi , pulire i bagni, pulire i tappeti, ecc…
  • identificare un orario

Questo renderà i compiti molto specifici e quindi più gestibili.

È lo stesso con i bambini.

Se sai che tuo figlio ha difficoltà a alzarsi la mattina e a completare tutti i compiti per arrivare in tempo a scuola, scrivi con lui una lista di controllo.

Elenca cosa deve essere fatto in modo esplicito e chiaro:  1)lavarsi i denti, 2)vestirsi, 3)fare colazione, 4) mettere le scarpe, 5) prendere lo zaino…

Sembra che dovrebbero saperlo ed essere in grado di farlo giusto?  .

Ma non è  proprio così semplice per il cervello con ADHD che non riceve il supporto della naturale regolamentazione e organizzazione che avviene in quello dei suoi coetanei normotipici. Quindi bisogna aiutarli mettendo in atto strategie per e con loro.

Adattarsi al cambiamento

Man mano che crescerà i sistemi e le strutture cambieranno per favorire una maggiore indipendenza. Quindi, soprattutto per i bambini, è importante abituarsi ad elencare le attività su una lavagna/foglio,/cartellone e offrirgli la soddisfazione di spuntarle… con il fine di memorizzare e interiorizzare nel tempo l’aiuto di avere una lista/sequenza.

Da adulto potrà adattarla  per andare al lavoro: “Chiavi, cellulare, giacca, scarpe“. Una struttura che l’aiuterà a ricordarsi tutti i passi necessari per uscire dal porta in tempo.

Questi sistemi, strutture, liste di controllo, timer o App , serviranno nel tempo ad aiutare a tenere traccia degli appuntamenti e a superare alla difficoltà di attivazione/avvio tipiche delle persone con l’ADHD.

Sono strategie da insegnare affinché tuo figlio possa compensare nell’età adulta i suoi deficit nelle funzioni esecutive.

Ciò non significa che sarà entusiasta di pulire casa o svolgere i compiti…ma che sarà meglio equipaggiato per affrontare queste sue difficoltà.

Tratto, adattato e tradotto da:

https://impactadhd.com/maintain-healthy-relationships/helping-adhd-kids-get-started-on-daunting-tasks/

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...