PUOI RIUSCIRE NELLA VITA…ANCHE CON L’ADHD !

HC 06172014_SIMSBURY_GRAD_010.jpg

CONDIVISIONE DELLA TESTIMONIANZA DI UN GIOVANE ADULTO CON ADHD

Puoi riuscire nella vita anche con l’ADHD !

Era l’inverno del 2011. Ero appena tornato a casa, dopo aver terminato il semestre autunnale del mio ultimo anno al Le Moyne College. Era stato un semestre difficile: i miei voti erano diminuiti  molto, perché non riuscivo come sempre a concentrarmi in classe e non ero in grado di completare in tempo i compiti  che mi venivano assegnati. Ero scoraggiato e non sapevo più cosa fare. 

Presto avrei anche scoperto di avere l’ ADHD.

Lo ricordo come se fosse ieri. Mi era appena stato diagnosticato l’ADHD. Mi vergognavo. Com’era potuto accadere a me? Perché ero diverso dagli altri? Mi sentivo come se nascondessi un profondo e oscuro segreto al mondo intero. Gli altri avrebbero notato che ero in terapia? Avrebbero pensato che mi stavo comportando in modo strano?

Sono tornato al College per il mio ultimo semestre di scuola, con il mio ADHD appena diagnosticato. All’inizio mi sentivo comunque depresso per la  nuova situazione

Nel tempo ho però imparato che i miei voti e le mie difficoltà, causate dall’ ADHD, non mi definivano come persona. Ciò che mi definiva era la mia personalità.

È arrivato poi il giorno della mia Laurea e mi sono sentito molto orgoglioso. Mi sono laureato in Psicologia e in Economia Aziendale.

Quando sono tornato a casa, dopo la Laurea, ho cominciato a cercare lavoro e ad andare per colloqui. Non ricevevo risposte dei datori di lavoro. Ho iniziato quindi a mettere in discussione le mie capacità. Perché non mi vogliono assumere? Perché non sono abbastanza bravo per lavorare? Di nuovo mi sentivo depresso.

Mi sono detto a quel punto di smettere di biasimarmi. Tutto accade per una ragione. Dovevo semplicemente continuare a provare di cercare la mia strada.

Quella estate mi sono iscritto alla Scuola di specializzazione, per ottenere anche una Laurea in Consulenza per la salute mentale. Mi ero reso conto che lavorare nel campo della psicologia e della salute mentale era dove il mio cuore voleva essere. Dopo aver inconsapevolmente lottato con l’ADHD sino all’ università, sentivo che tutto stava cominciando a funzionare.

Adesso  sono più che a metà del percorso della specializzazione e di internato, in un prestigioso Ospedale di New York. Se mi chiedete se rimpiango di non soffrire di ADHD vi rispondo…NO. 

Avere l’ADHD mi consente di connettermi con più empatia con i pazienti dell’ospedale, e comprendere le loro lotte e le loro speranze. Ogni giorno che cammino nei corridoi dell’ Ospedale so di avere uno scopo da perseguire: aiutare i pazienti ad avere i loro successi, applicando ciò che ho imparato dalla mia esperienza.

Se soffri quindi di ADHD, non scoraggiarti e non arrenderti, perché i destini , con l’aiuto della consapevolezza, si possono cambiare.

E ricordati sempre che l’ ADHD non ti definisce come persona. E’ la tua personalità che ti definisce.

Tratto, adattato e tradotto da:

https://www.additudemag.com/you-can-succeed-with-adhd-i-did/?utm_source=facebook&tos=accepted

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...