ADHD E QUALE DIFFERENZE TRA ANSIA O STRESS

bambina_mal_di_pancia_600

C’è una prova di matematica domani e la quattordicenne Caterina dovrebbe studiare. Invece è a letto e grida a sua madre:  Non voglio fare il test! E se lo sbaglio di nuovo?

L’ansia è un senso di paura e preoccupazione. Ed è facile capire perché Caterina e altri bambini con problemi di apprendimento e attenzione hanno più probabilità di avere l’ansia di altri coetanei. Devono lavorare di più per tenere il passo con i loro compagni di classe. Potrebbero mostrarsi per questo più irascibili non avendo sufficiente maturità per gestire queste difficoltà.

Quando l’ansia impedisce al bambino di funzionare o godersi la vita, è probabilmente il momento di cercare e trovare aiuto.”

Perchè l’ansia può essere gestita. La chiave sta nel notare i segnali che l’anticipano e fornire gli strumenti a tuo figlio per mantenere la preoccupazione sotto controllo.

E’ importante comprendere  come l’ansia sia però diversa dallo stress e cosa potrebbe causare l’ansia nei bambini con problemi di apprendimento e ADHD.

Ansia vs. stress

Lo stress e l’ansia sono strettamente correlati ma non sono la stessa cosa.

Lo stress è una risposta naturale e normale a una sfida. Il nostro cuore pompa più veloce e le nostre mani sudano mentre ci prepariamo ad agire.
• Lo stress può farci sentire nervosi, arrabbiati, frustrati, persino ansiosi.
Lo stress può avere un effetto positivo. Ad esempio può “stimolare” ad impegnarsi a studiare per una verifica a scuola.
Lo stress può anche essere stravolgente. Sentirsi stressati ogni giorno per un lungo periodo può avere un impatto sul tuo corpo e sulla tua mente.


L’ansia invece rende un bambino preoccupato e spaventato. Che cosa succede se?” È una frase comune per i bambini ansiosi.
Il sentimento ansioso è spesso sproporzionato rispetto alla “minaccia reale o immaginaria (ad esempio, un bambino che piange terrorizzato perché ha paura di entrare in una festa di compleanno).
I bambini ansiosi pensano che accada qualcosa di brutto e non credono che saranno in grado di gestirlo. (Che l’ape mi pungerà e morirò!)
• I cattivi sentimenti associati all’ansia possono derivare da qualcosa di specifico o per un senso più generale di disagio che colpisce gran parte della vita.

Cause comuni di ansia

Tutti possono sentirsi ansiosi in certi momenti della vita. Ma i bambini con problemi di apprendimento e ADHD possono avere motivi in ​​più per sentirsi preoccupati e spaventati. Questi includono:

Ansia per non essere in grado di tenere il passo: già alla scuola materna possono mostrare  segni di ansia, notando che non riescono a fare ciò che i loro amici possono fare. Durante la scuola elementare, la loro ansia può peggiorare se il divario di abilità si allarga tra loro e i loro compagni di classe.
Ansia per sentirsi diversi: gran parte dell’infanzia riguarda l’adattamento. I bambini con problemi di apprendimento e ADHD possono temere che qualcuno noterà se ottengono più tempo per le verifiche. Potrebbero temere che qualcuno li veda nella nell’aula di sostegno. I bambini con problemi di abilità sociali possono voler essere parte delle cose ma hanno paura di essere rifiutati.
Ansia per il futuro: gli adolescenti con problemi di apprendimento e ADHD potrebbero temere cosa succeda dopo il liceo e se saranno in grado di vivere lontano da casa. Possono pensare di aggirare queste paure non preparandosi per le verifiche.

Quando l’ansia diventa un problema

Quando l’ansia impedisce a un bambino di godersi la vita, quel bambino potrebbe avere un “disturbo d’ansia“. Le forme più comuni di disturbi d’ansia includono:

Disturbo d’ansia generalizzato: il tuo bambino potrebbe sembrare “ansioso per natura“. Si preoccupa per qualsiasi cosa. Potrebbe avere incubi e problemi ad addormentarsi.
Disturbo ossessivo-compulsivo (DOC): le persone con DOC presentano spesso routine o rituali insoliti. Credono che fare questo impedisca che accadano cose cattive. Ad esempio, il bambino potrebbe lavarsi le mani ogni volta che pensa a qualcosa di cui ha paura.
Disturbo di panico: il bambino/ragazzo è spesso terrorizzato quando non c’è alcun pericolo reale. In questi momenti, potrebbe sentire il suo cuore battere veloce; ha dolore toracico e difficoltà a respirare e può provare nausea, o anche paura di morire. Il tuo bambino/ragazzo si preoccupa di avere un altro episodio e potrebbe anche cambiare le sue routine perché è spaventato all’idea di un altro attacco di panico.
Disturbo da ansia da separazione: la paura di separarsi da un genitore è una parte naturale dell’infanzia. È considerato un disturbo se il bambino non riesce a superare questa fase, continua ad aggrapparsi e non può separarsi facilmente da te a scuola o altrove.
Disturbo dell’ansia sociale: il bambino può avere paura delle situazioni sociali. Se la costringi ad andare in un teatro o ad una festa, potrebbe piangere o fare i capricci. Può essere molto timido con gli estranei ed evitare di giocare con i compagni di classe.
Fobie: il bambino potrebbe essere estremamente spaventato da una cosa particolare, come i ragni, il buio o i medici. La fobia potrebbe arrivare ad impedirgli di essere coinvolto anche in semplici attività sociali .

Quando cercare aiuto

Quando l’ansia impedisce al bambino di funzionare o di godersi la vita, è probabilmente giunto il momento di cercare aiuto. Il terapeuta può lavorare con te e tuo figlio fornendovi strategie specifiche per gestire l’ansia.

I bambini con problemi di apprendimento e ADHD hanno indubbiamente molte ragioni per sentirsi ansiosi. Ciò non significa che la loro ansia non possa essere gestita. Controlla la presenza di segni di ansia e di stress eccessiva in tuo figlio, in modo da poter identificare la quantità d’interferenza nella sua vita.

Partendo da questo potrai aiutarlo rivolgendoti possibilmente ad un terapista specializzato, per tenere sotto controllo queste preoccupazioni che potrebbero in futuro diventare fonte di auto-isolamento sociale.

Tratto, adattato e tradotto da:

https://www.understood.org/en/friends-feelings/managing-feelings/stress-anxiety/anxiety-why-its-different-from-stress?utm_source=facebook&utm_medium=social&utm_campaign=understoodorg

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...