ADHD E INIZIO SCUOLA: pronti, partenza, viaaaaa!

untitle

Settembre può portare con sé molta ansia poiché ci si prepara, genitori e figli, ad affrontare i successivi nove mesi di scuola. Per aiutarvi ad affrontare questo nuovo anno nel modo migliore potete leggere qualche suggerimento di seguito:

Pronti, Partenza, Viaaaaaa!

  • Pianificare le attività del dopo-scuola.
    Considerate uno sport che appassioni vostro figlio.
    Ha bisogno di migliorare la sua capacità di attenzione e di elaborazione delle informazioni? Perché non aderire ad un club di scacchi?
    Inserite nella routine quotidiana attività che lo aiutino a migliorare i suoi punti deboli.
  • Trovare un tutor per i compiti.
    Se credete che vostro figlio possa trarre beneficio da questa risorsa meglio cercare al più presto una persona di fiducia che possa aiutarvi in questo compito.
  • Organizzate un calendario.
    Avere la possibilità di conoscere le varie scadenze, dà ai ragazzi un senso di controllo sulla propria vita.
    Organizzate  insieme su un cartellone una routine per quanto riguarda la scuola e le varie attività extra-scolastiche che intende portare avanti.
    Più informazioni gli saranno date circa l’organizzazione del suo tempo, più vostro figlio sarà motivato ad impegnarsi in prima persona !
  • Stabilite insieme obiettivi da raggiungere.
    Sedetevi con vostro figlio ed immaginate insieme quali saranno gli obiettivi che potrà raggiungere quest’anno.
    Concentrate l’attenzione sui suoi punti di forza, ma anche sulle aree che richiedono di migliorare. Fissate obiettivi realistici e soprattutto a BREVE TERMINE: raggiungerli migliorerà l’autostima di vostro figlio

COLLOQUI DA AVERE ALL’INIZIO DELL’ANNO SCOLASTICO

Per migliorare le potenzialità di successo del nuovo anno scolastico, parlate con vostro figlio, con gli insegnanti, lo specialista, la vostra famiglia e…voi stessi!

  • Parlate con vostro figlio accentuando i suoi aspetti positivi.
    Per andare bene a scuola non si deve solo conformare agli standard di apprendimento e di comportamento, deve anche credere in sé stesso.
    Educate vostro figlio a conoscere il suo “disturbo” elencando gli aspetti negativi e quelli positivi che lo caratterizzano.
    Per esempio, l’ADHD spesso si associa ad una maggiore creatività.
    Aiutatelo a comprendere che nonostante la sua speciale condizione è un elemento importante e di arricchimento per la sua classe e per la vostra famiglia !
  • Informatevi sugli amici di vostro figlio.
    Vostro figlio potrebbe avere bisogno del vostro aiuto per identificare compagni di classe con cui iniziare un’ amicizia costruttiva.
    Durante le prime settimane chiedete a vostro figlio di descrivere i suoi compagni e prestate attenzione a quegli aspetti della personalità che possono sposarsi bene con quella di vostro figlio.
    Incoraggiate vostro figlio a fare amicizia con ragazzi che hanno self-control e sono diligenti e che potrebbero ammirarlo per la sua immaginazione, o audacia ed avere a loro volta un’influenza positiva e calmante su vostro figlio.
  • Aiutate vostro figlio ad apprezzare gli insegnanti.
    Vostro figlio può essere portato a pensare che gli insegnanti siano solo nemici. Aiutatelo a trovare qualcosa di positivo in ognuno di loro !
  • Cercate di avere un colloquio subito all’inizio della scuola con l’insegnante coordinatrice o prevalente della classe di vostro figlio.
    Senza esercitare troppa pressione, descrivete le difficoltà più importanti di vostro figlio, assicurando collaborazione da parte vostra e dallo specialista che vi segue se necessario. Chiedete  che venga steso entro la fine di novembre PDP con le eventuali strategie compensative, dispensative che riterranno per lui più utili.
  • Fissate in quell’incontro un secondo colloquio con la stessa insegnante.
    Non aspettate le “udienze generali” previste per sapere come vanno le cose.
    Prima sarete informati di eventuali problemi, prima riuscirete ad intervenire su situazioni che possono essere un ostacolo all’apprendimento.
    Mantenete un canale di comunicazione sempre aperto, fornendo anche mail per comunicazioni comportamentali, chiedendo di evitare il diario scolastico per questo scopo.
  • Parlate con lo specialista di vostro figlio.
    Se vostro figlio assume farmaci per l’ADHD dopo alcune settimane dall’inizio della scuola parlate con il vostro specialista delle informazioni che avete ricevuto su vostro figlio dagli insegnanti, ma anche dalla vostra stessa osservazione e alla luce di queste valutate con lui se il dosaggio somministrato sia corretto.
  • Parlate con i membri della vostra famiglia.
    L’inizio del nuovo anno può offrire l’opportunità per fare il punto della situazione e scambiarsi punti di vista.
    L’ADHD modifica le dinamiche familiari, inoltre può darsi il caso che vostro figlio non sia il solo membro a soffrire di ADHD.
    Incoraggiate vostro figlio a spiegare al resto della famiglia cosa si prova ad avere questa condizione e a spiegare quale tipo di aiuto sia per lui veramente efficace.
  • Parlate a voi stessi e al vostro partner.
    Da soli, o con il vostro partner, discutete ciò che avete appreso del problema di vostro figlio nell’anno trascorso: ciò che l’ha aiutato a progredire e ciò che ha ostacolato i progressi nell’ anno precedente.
    Man mano che vostro figlio cresce, cresce anche la vostra conoscenza su di lui. Conservate una visione d’insieme del suo problema, aspettatevi nuove sfide, ma imparate a considerarvi gli esperti principali della situazione di vostro figlio e quindi a ritenetevi capaci di prendere le giuste decisioni.

BUON INIZIO SCOLASTICO A TUTTI !!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...