ADHD E COSTIPAZIONE/ENCOPRESI

francescoquatraro_ADHD-03

L’ADHD nei bambini può comportare maggiori problemi di stipsi ed incontinenza fecale. 

E’ il risultato di uno studio condotto presso la “University of the Health Sciences” (Bethesda, Maryland, USA) che dimostra come la costipazione, o l’incontinenza fecale, si manifestino con una frequenza maggiore nei bambini affetti da disturbi comportamentali come l’ADHD.
Secondo gli autori di questo studio la presenza di questo disturbo neurobiologico in molti bambini con ADHD, fa sì che rispondano con minor prontezza agli stimoli sia defecatori che minzionali (enuresi).

I bambini oggetto dello studio avevano già raggiunto il controllo dello sfintere anale (di solito intorno ai 4 anni di età), ovvero avevano già acquisito le normali capacità defecatorie. Per lo studio è stato utilizzato il database sanitario militare; sono state analizzate le cartelle sanitarie di ben 742.939 bambini, figli del personale militare in servizio attivo, di età compresa tra i 4 ed i 12 anni; i dati sono stati raccolti in un periodo a cavallo tra ottobre 2005 e settembre 2007.

Un totale di 32.773 bambini, nel campione, risultavano affetti da ADHD (4,4​​%) e l’incidenza della stitichezza era più alta nei bambini con ADHD rispetto a quelli non-ADHD (4,1% vs 1,5%, p < 0.001).
Si è rilevato che i bambini con ADHD hanno più probabilità, con percentuali statisticamente significative, rispetto ai bambini senza ADHD, di soffrire di incontinenza fecale (0,9 % vs 0,15%, p < 0,0001).

I ricercatori hanno scoperto che i bambini con diagnosi di ADHD sono stati più frequentemente visitati dai medici, sia per la stitichezza che per l’incontinenza fecale.

Secondo gli autori la presenza di questo disturbo neurobiologico fa si che molti bambini con ADHD rispondano con minor prontezza agli stimoli sia defecatori che minzionali (ENURESI). I ricercatori ipotizzano inoltre che possa esserci una “comunicazione alterata tra il sistema nervoso centrale e il sistema nervoso enterico che non gli permette di controllare gli incidenti che si verificano soprattutto durante le ore di veglia , o che i bambini con ADHD possono essere meno attenti, o più lenti a rispondere a segnali corporei di cacca o di pipì.

I bambini/ragazzi che soffrono di encopresi spesso credono che  i  genitori siano  delusi per questo loro comportamento e tendono di conseguenza a nascondere l’intimo che hanno sporcato. In realtà hanno un problema con il loro intestino che attenua il normale bisogno di andare in bagno.

Molti genitori credono erroneamente che l’encopresi sia solo un problema comportamentale e frustrati possono dare punizioni e conseguenze che lascia il ragazzo ancora più umiliato. I bambini/ragazzi  con encopresi sperimentano sentimenti di bassa autostima che potrebbero richiedere l’intervento di uno psicologo, ma rimane importante parlare con il medico specializzato per aiutarlo più concretamente.

Fonte:

Association of Constipation and Fecal Incontinence With Attention-Deficit/Hyperactivity Disorder
Connor McKeown, MD, Elizabeth Hisle-Gorman, MSW, PhD, et Al.
Pediatrics; October 1, 2013, Volume 132, Issue 4

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...