ADHD E SFIDE ADOLESCENZIALI

index

La sfida adolescenziale è normale, ma non per questo è divertente…

È fin troppo facile immaginare lo scenario di quando il tuo adolescente con ADHD agisce…come un adolescente! Quando però il suo comportamento sembra troppo provocatorio, il Dr. R. Barkley consiglia di provare questa piccola strategia per ridimensionare:

  • “Chiudi gli occhi e immagina di leggere la pagella scolastica del primo trimestre di tuo figlio.  Dice chiaramente che sta fallendo gravemente in inglese e in matematica e non ha la suffcienza in storia. Senti che il tuo sangue inizia a ribollire. Tuo figlio ti ha mentito di nuovo. Ha detto di essere aggiornato sui compiti e di aver sempre studiato. Questo è l’ennesimo esempio del suo comportamento irresponsabile. È sempre più irresponsabile. Non fa mai quello che ha detto. Se continua così verrà bocciato. Ora apri gli occhi. Come ti senti? Probabilmente arrabbiata e piena di risentimento. Come reagiresti se tuo figlio entrasse dalla porta proprio adesso? Saresti nervosa e probabilmente gli urleresti quindi senza motivo…”

La realtà non è sempre così terribile come si pensa. E se riuscissi ad evitare conclusioni così negative?

Il pensiero estremo evoca emozioni estreme, il che rende difficile trattare con i tuoi figli razionalmente. Aspettative e convinzioni negative possono cambiare negativamente il tuo rapporto con il tuo adolescente. Devi proteggerti da loro.

Ci sono due modi per farlo:

  1. Dai uno sguardo onesto alle tue convinzioni sul tuo ragazzo e sostituisci quelle irrazionali con quelle più razionali.
  2. Prepara un piano/strategie da utilizzare quando le convinzioni negative tornano a ruggire a scapito del tuo rapporto con tuo figlio.

Non prenderla così sul personale

Se hai pensato: “Sono stufa del fatto che mio figlio mi parli sempre in modo irrispettoso…”, hai bisogno di bilanciare quel pensiero. Pensa a qualcosa del tipo: “Gli adolescenti sono impulsivi ed esagerano quando sono frustrati. Cercherò di non prendermela troppo“. Una certa quantità di conflitto tra genitori e adolescenti è inevitabile e persino salutare.

Il comportamento apparentemente malevolo di un adolescente è un atteggiamento abbastanza normale. In effetti ci sono studi che evidenziano che quando i genitori riferivano comportamenti oppositivi nei loro adolescenti – sfida, argomentazione polemica e resistenza nei confronti dei genitori – ma senza comportamenti antisociali e delinquenziali – questi ragazzi avevano più probabilità di diplomarsi e ricevere un’istruzione superiore più di adolescenti che non erano così particolarmente oppositivi. In altre parole, un pò di sfida e di discussione – da parte di adolescenti che non sono antisociali o delinquenti – è salutare ed è positivamente associato a buoni risultati a lungo termine.

Di seguito alcune esempi di “convinzioni irragionevoli” usate da genitori di adolescenti e pensieri più razionali da usare al loro posto:

PENSIERO ESTREMO: Dovrebbe sempre completare i compiti in tempo !
MEGLIO: io cercherò di incoraggiarlo a completare i compiti in tempo, ma riconosco che questo non potrà accadere sempre.

PENSIERO ESTREMO: E’ sempre di cattivo umore quando gli chiediamo qualcosa !
MEGLIO: gli adolescenti sono lunatici. Non dovremmo fargli particolari richieste quando hanno questi loro momenti difficili.

PENSIERO ESTREMO: La sua stanza non è mai pulita: crescerà fino a diventare uno sciattone, disoccupato e fallito !
MEGLIO: Lo stato della sua stanza ha poco a che fare su come lui crescerà/diventerà.

Tutti i genitori hanno a volte delle “convinzioni irragionevoli” sui loro figli adolescenti. L’aderenza cieca e rigida può impedire la risoluzione di problemi e di conflitti… e danneggiare la relazione genitore-figlio. La ricerca ha scoperto che effetivamente le famiglie con adolescenti oppositivi hanno convinzioni molto rigide, più di altre famiglie.

I genitori che sono sopravvissuti alle guerre con gli adolescenti sanno che le battaglie diminuiscono quando raggiungono l’età adulta. Ma fino ad allora cosa fa una mamma, o un papà a vivere con un adolescente con ADHD?

Alcuni consigli:

  • Esamina le tue paure. L’ansia di un genitore nei confronti del suo adolescente crea tensione nel rapporto. Analizza quanto sono realistiche le tue paure. Chiediti: “Qual è la cosa peggiore che possa accadere e quanto è probabile che si verifichi? Parla delle tue paure con  altri genitori. Questo ti aiuterà forse a ridimensionarle e a prendere il controllo delle tue emozioni.
  • Regola le tue aspettative. Ricordati che il tuo adolescente ha l’ADHD e di non aspettarti quindi la perfezione. Concentrati sulle risorse e sulle abilità di tuo figlio piuttosto che sui suoi difetti. Credi in tuo figlio, anche quando lui non crede in se stesso.
  • Ascolta il tuo adolescente. Sii disponibile a ciò che i tuoi figli hanno da dirti. Non essere troppo giudicante. Gli adolescenti con ADHD devono essere ascoltati – forse più di altri adolescenti – perché ascoltano da sempre le istruzioni degli altri.
  • Essere disponibile. Metti da parte 15 minuti al giorno e dai al tuo adolescente tutta la tua attenzione. Come i bambini possono ancora apprezzare i momenti speciali con mamma o papà.
  • Aumenta l’autostima dell’adolescente dandogli più fiducia.C’è più di un modo per fare qualcosa e la nostra strada non è sempre la migliore, anche se ci piacerebbe fosse così. Quando i bambini crescono, dobbiamo accettare il fatto che potrebbero aver trovato i loro modi di affrontare le sfide della vita.

Ma soprattutto, se ti sale la voglia di discutere, lamentarti, predicare… lascia immediatamente la stanza. Affronta il problema più tardi, quando tu e il tuo adolescente vi siete calmati.

Tratto, adattato e tradotto da:



 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...