ADHD E SALTARE LA PAUSA/RICREAZIONE A SCUOLA

castigo.jpg

L’importanza della pausa/ricreazione per i bambini con ADHD

La perdita di qualcosa di così divertente e gratificante come la ricreazione potrebbe sembrare una potente motivazione. Il problema è che i bambini con ADHD che sono particolarmente attivi e impulsivi, hanno bisogno di maggiori opportunità per i movimenti fisici …e non di meno.

  1. Alcuni insegnanti cercano di incorporare le conseguenze a comportamenti negativi facendo in modo che gli studenti perdano solo una piccola parte della ricreazione (5 min.), ma è comunque meglio usare altri modi per fornire conseguenze a comportamenti inadeguati. La pausa è una parte importante della giornata scolastica per tutti i bambini, ma è particolarmente importante per i bambini con ADHD che traggono beneficio dal movimento fisico, dal gioco e  dalle opportunità sociali che la ricreazione fornisce.

La perdita della pausa/ricreazione per un bambino iperattivo non è solo controindicata, ma è anche controproducente. Se per un figlio/alunno con ADHD è previsto la stesura del PDP sarebbe il caso di concordare specificatamente, con il team insegnanti, di scrivere che questo approccio non gli verrà riservato, considerando la presenza della sua diagnosi.

L’importanza di essere proattivi

Sappiamo che i sintomi dell’ADHD si traducono in difficoltà in alcune aree. Possiamo anticipare alcuni dei problemi che un bambino con ADHD può avere e ottenere interventi proattivi per aiutare a prevenire alcuni dei problemi comportamentali insegnando nuove abilità. Il modo in cui strutturate e adattate l’ambiente, a casa e a scuola, può avere un enorme impatto sui sintomi e sul successo scolastico.
Comprendere gli antecedenti ai comportamenti problematici può spesso ridurre la necessità di conseguenze negative.

Shift- Conseguenze da negativo a positivo

Una domanda da porsi sarebbe: c’è un modo per spostare le conseguenze da negativo a positivo? I bambini con ADHD spesso percepiscono la negatività del loro comportamento. Richard Lavoie, ex insegnante, amministratore scolastico ed esperto di ADHD ed educazione speciale, sottolinea l’importanza di un approccio che lui chiama “orientamento al successo“,  da attuare con i bambini attraverso il rafforzamento, la lode e l’incoraggiamento

Incorporare movimenti fisici

Sarebbe bello che l’insegnante riservasse ogni tanto anche al  suo alunno con ADHD delle opportunità di leadership nella classe. Ad es., facendogli svolgere piccole commissioni come: ritirare del materiale da un’altra classe, restituire  un libro nella biblioteca scolastica, distribuire schede ai compagni di classe, aiutare a pulire la lavagna, temperare delle matite, ecc. Queste attività non solo gli permettono di trovare sbocchi fisici per canalizzare la sua iperattività, ma aumentano anche i sentimenti di competenza e autostima.

L’insegnante potrebbe farlo assicurandosi che questo “tempo di movimento attivo canalizzato” ci sia  soprattutto dopo un pò di tempo di studio sedentario, ricordandosi che è abbastanza difficile per un bambino con ADHD rimanere in silenzio e seduto, e che programmare regolari opportunità di movimento può aiutare a prevenire i suoi problemi comportamentali.

Capire le esigenze di uno alunno con ADHD

I bambini con ADHD hanno difficoltà a controllare i loro impulsi e tendono a rispondere immediatamente. Rispondono/reagiscono senza pensare e l’iperattività verbale può essere molto difficile da contenere senza un supporto/guida.
Hanno bisogno di molti feed-back e segnali, preventivamente concordati, per aiutarli a rallentare e fermarsi. L’insegnante potrebbero dargli un segnale concordato insieme, quando il suo alunno con ADHD inizia a interrompere o parlare eccessivamente. Anche solo passare tra i banchi e toccargli la spalla, o lasciare sul suo banco un’ immagine di un bambino che alza la mano, per ricordargli di aspettare il suo turno
...
Poiché i bambini con ADHD hanno spesso difficoltà a inibire/ controllare le loro reazioni e beneficiano assolutamente di una maggiore supervisione/guida da parte degli adulti nelle loro vite.

 

Tratto, adattato e tradotto da:

https://www.verywellmind.com/the-importance-of-recess-for-children-with-ada

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...