ADHD E ABILITA’ DI STUDIO

18198730_10206872234924536_7590752002189553656_n

Le famiglie sono sempre più coinvolte nell’apprendimento dei figli ed è importante quindi collaborare con la scuola per il raggiungimento del loro successo scolastico.
Il fallimento nello studio, in gran parte, è perché la persona non sa COME farlo.
La questione del fallimento scolastico è una cosa ovviamente preoccupante.

Numerosi studi e ricerche confermano che c’è spesso un’alta percentuale di studenti che hanno problemi di apprendimento perché non hanno metodi di studio adeguati !

Gli studenti, in aggiunta ai concetti e ai valori, dovrebbero acquisire le competenze necessarie per ampliare, con diversi tipi di strategie, le proprie conoscenze.
Lo studio infatti richiede tecniche, metodologie e abitudini da imparare (e che a scuola e a casa bisogna con pazienza insegnare )
La risposta a molte esigenze educative è dunque uno sforzo coordinato e sostenuto tra la famiglia e la scuola .

Quando bisogna far studiare un figlio con ADHD dobbiamo però prendere in considerazione una serie di fattori importanti in riferimento alle caratteristiche del suo disturbo. Supportarlo nello studio non sarà un compito semplice, ma si possono avere nel tempo dei miglioramenti con alcune tecniche:

– inserendo il tempo dello studio (strutturandolo con timer, orologi…) in una specifica routine quotidiana e costante ( esponendola visibilmente in un cartellone ).

– insegnando a SINTETIZZARE/ESTRAPOLARE, sottolineando i punti più importanti di una lettura (anche con colori diversi per diverse importanze) e usando parentesi quadre o tonde, per evidenziare parole chiave da trasferire in mappe concettuali o schemi , con frecce, numeri e disegni.

– gratificando/incoraggiando verbalmente lo SFORZO, non solo i risultati: apprezzando ad alta voce anche i comportamenti adeguati che il figlio usa per studiare (la tranquillità, la creatività, la collaborazione…).

Ci vuole determinazione e pazienza per insegnare ad un bambino con ADHD a studiare e indubbiamente un grande sforzo emotivo per affrontare molte situazioni negative e frustranti determinate dalle sue difficoltà comportamentali.

Per questo E’ MOLTO IMPORTANTE che se un genitore intravede il logorarsi del rapporto è fondamentale che lasci questo ruolo di “assitenza nei compiti” ad un altro familiare, parente, amico, o tutor.

Estratto e liberamente tradotto da:

LINK: https://www.fundacioncadah.org/web/articulo/tecnicas-de-estudio-una-herramienta-para-ensenar-en-familia-a-hijos-hiperactivos.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...