NON SOLO SCUOLA…

untitled 3

Condivido alcuni consigli che nascono dalla mia approfondita ricerca e formazione           (vissuti personalmente con ricaduta positiva/efficace), per incoraggiare i rapporti di amicizia nei bambini con ADHD…da mamma a mamma

1- incoraggiate vostro figlio ad invitare a rotazione i compagni di classe a casa, dopo la scuola o durante il week end, ricordandovi di limitarli CONCORDANDO preventivamente un TEMPO RIDOTTO ( un’oretta) e strutturando con la vostra supervisione questi momenti. (un film da vedere insieme a casa mangiando una merenda, costruzione – con il vostro aiuto – di lavoretti artigianali, giochi da tavolo o di ruolo in cui parteciperete…)

2- Fate ogni sforzo per evitare che in casa si verifichino esempi di aggressività nei confornti del compagno invitato, facendolo diventare di conseguenza un incontro fallimentare.

3- quando vostro figlio incontrerà amici fuori casa, monitorate i segnali che vi avvisano che le sue le interazioni sociali gli stanno per sfuggire e che sta perdendo il controllo ( aumento delle stupidaggini, gioco troppo scatenato, voce troppo alta e ostilità…). In tutti questi casi invitatelo ad interrompere il gioco facendogli fare una pausa per la merenda o trovando una scusa per spostarlo in altro luogo e farlo tranquillizzare.

4- non preoccupatevi se vostro figlio gioca con bambini anche di età inferiore perchè questi potrebbero essere più tolleranti nei confronti della immaturità relazionale di vostro figlio.

5- iscriveteli in attività organizzate dalla comunità, supervisionate da adulti a cui spiegherete CHIARAMENTE le sue difficoltà comportamentali (scout, gruppi di hobbistica, parrocchiali o sportivi…)

6- MOLTO IMPORTANTE sarà chiedere aiuto anche agli insegnanti nell’assegnargli un compito a casa (anche solo per realizzare un disegno o un cartellone) da svolgere con un compagno che loro individueranno, assicurando la vostra presenza e supervisione, nonchè la brevità dell’incontro che potrà protrasi più a lungo, aggiungendo una merenda, solo se le circostanze lo consentiranno.

7- se vostro figlio verrà invitato a feste di compleanno anticipate alla madre la BREVITA’ della sua partecipazione, prefendo quindi l’ orario in cui verrà tagliata la torta ( inventando come scusa, la coincidenza di una visita medica). Questo vi servirà per poterlo portare via con tranquillità, e non come punizione, qualora perda il controllo e inizino i suoi comportamenti negativi.
Le feste di compleanno infatti spesso sono lunghe e non strutturate, per cui i bambini con ADHD tendono a dare il peggio di sè, creando i presupposti per non essere invitati ad altre.
Non delegate MAI altre persone a portarlo alla festa, chiedete di esserci sempre, proprio per monitorare la situazione e allo stesso tempo tranquillizzare i partecipanti che controllerete personalmente la sua esuberanza.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...