ADHD E TESTIMONIANZA BAMBINO CON ADHD

32536961_10209271781791708_6950588189782310912_n

Di seguito la testimonianza di un bambino con ADHD che esprime cosa vuol dire vivere con una condizione che le persone a volte scambiano per “cattiveria”.

La sua mamma l’ha condivisa perchè suo figlio le ha chiesto di condividerla con il mondo intero…

SONO SOLO UNA PERSONA…

Mio figlio Dylan mi ha consegnato una sua testimonianza.
Doveva scrivere qualcosa che esprimesse un’opinione su qualcosa di cui era esperto/appassionato.
Pensavo che avrebbe scritto “Perché i bambini dovrebbero giocare ai videogiochi ogni giorno“…invece ciò che ha scritto mi ha spiazzata.

In questi anni abbiamo parlato molto di ADHD con lui e sapevo che una delle sue più grandi preoccupazioni era che la gente pensasse fosse una “persona cattiva“.
A volte penso si preoccupi che purtroppo anche io pensi di lui che sia una “persona cattiva”.

Quando ho letto la sua lettera/testimonianza, ho pianto.
Gli ho chiesto se voleva condividere queste sue riflessioni con altri che conoscono e vivono il suo problema.
Mi ha detto: “Certo! Voglio condividerlo con il mondo intero ! Voglio che le persone sappiano come mi sento!

Quindi ecco la sua lettera/testimonianza:

Perché alcune persone pensano che i bambini con ADHD sono cattivi?
I bambini con ADHD non sono cattivi; agiscono semplicemente impulsivamente.
Ciò significa che purtroppo agiscono senza pensare troppo.
Ho l’ADHD e il mio cervello funziona in modo diverso rispetto al cervello di altri bambini.
So però che alcune persone famose hanno l’ADHD e quindi le persone con ADHD non possono essere tutte cattive.

I bambini con ADHD a volte sono anche iperattivi, il che rende difficile per loro stare a scuola.
I bambini con ADHD hanno un’attività cerebrale più lenta rispetto ad altri bambini, il che rende difficile per loro concentrarsi.
A scuola i bambini con ADHD si distraggono e si contorcono nei loro posti.
Molti bambini con ADHD sono costantemente in movimento e non possono completare un’attività tranquilla senza disturbare.
Altri bambini invece parlano ininterrottamente e sono molto impazienti.
I bambini con ADHD a volte non vanno bene in un posto con troppi bambini.
I grandi gruppi gli rendono più difficile controllarsi, perché il loro cervello si eccita troppo. È davvero difficile per loro controllarsi.
Avrebbero bisogno di insegnanti con l’ADHD, così l’insegnante non penserebbe che sono solo maleducati e irrispettosi.

Conosco bene tutte queste cose perché anche io ho l’ADHD !
Questo disturbo ti fa sembrare maleducato e irrispettoso verso gli altri e questo può far pensare ai genitori dei tuoi compagni che non dovrebbero stare con te.
Vorrei tanto che i miei compagni pensassero che sono solo una persona… non una “persona cattiva”.
Perchè penso di essere davvero una brava persona, perché sono anche divertente.. e credo intelligente.

L’ADHD mi rende molto difficile fare amicizie e vorrei che le persone mi capissero di più…perchè sono anche io una persona come loro…e non solo una “persona cattiva“.

Tratto, adattato e tradotto liberamente da:
https://www.additudemag.com/i-have-adhd-child/…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...